Elegance in science

Le teorie scientifiche più raffinate e le scoperte che suscitano maggior ammirazione da parte degli scienziati stessi hanno una caratteristica in comune, l’eleganza. Che significato possiamo attribuire alla parola «eleganza» in ambito scientifico? Qualcosa di efficace e creativo. Da un lato, capita infatti che una soluzione proposta sia così semplice e chiara da produrre nell’osservatore un’esclamazione di stupore. Dall’altro, la scienza più alta, teorica o sperimentale che sia, riflette sempre una notevole immaginazione creativa.

In questo libro, Ian Glynn, illustre fisiologo e scrittore, esplora alcuni degli esempi migliori di eleganza nella scienza: l’incantevole semplicità delle leggi del moto dei pianeti scoperte da Keplero e da Newton; gli esperimenti di Galileo con il piano inclinato; i notevoli risultati di Thomas Young sulla luce; le folgoranti intuizioni sulla percezione umana di Richard Gregory e Vilayanur Ramachandran; gli incredibili progressi che portarono alla scoperta da parte di Crick e Watson della struttura del DNA e del suo funzionamento. Il risultato è un’affascinante traiettoria che si snoda attraverso alcuni degli episodi più importanti nella storia della scienza.

Autore: 
Ian Glynn
Pubblicato nel: 
2010
Tradotto in italiano da:
con il titolo: La Scienza elegante