International Theory. The three traditions

Martin Wight (1913-72) ha sviluppato il suo originale approccio alle relazioni internazionali all'inizio degli anni Quaranta affermandosi in seguito come uno dei più illustri studiosi di questa disciplina. Un volume, tratto da un ciclo di lezioni tenute negli anni Cinquanta alla London School of Economics and Political Science, che è destinato a durare nel tempo, sopravvivendo a una moltitudine di altri studi specialistici. Wight esamina il dibattito tra tre gruppi di pensatori: i realisti (machiavelliani), i razionalisti (groziani) e i rivoluzionisti (kantiani), analizzando le distinte dottrine offerte da ognuna di queste tradizioni di pensiero sulla natura umana, la società degli stati, il colonialismo, il potere e l'interesse nazionale, la politica estera, la diplomazia, i vincoli dei tratti e il carattere, il fine e la conduzione della guerra.

 

Il libro è ormai un classico nel suo genere.. un'opera straordinaria, senza equivalenti, che mostra perfettamente quale sia la statura intellettuale di Martin Wight.

(International Relations)

Autore: 
Martin Wight
Pubblicato nel: 
1991
Tradotto in Italiano da:
con il titolo: Teoria internazionale. Le tre tradizioni