Introducing Translation Studies

Adottato nei corsi di traduzione e programmi di dottorato in tutto il mondo, Introducing Translation Studies  fornisce una panoramica accessibile dei contributi chiave in questo campo dinamico e in espansione.
Jeremy Munday mette alla prova i diversi approcci applicandoli ad una vasta gamma di lingue - inglese, francese, tedesco, spagnolo, italiano, punjabi, bengali e portoghese - e ad una grande varietà di testi: dalla Bibbia a Beowulf, dalla narrativa di García Márquez e Proust ai documenti dell’Unione Europea e dell’Unesco, fino ai dépliant di viaggio, ai libri di cucina, ai film, e alle traduzioni di Harry Potter.
Ogni capitolo presenta in apertura i concetti chiave che caratterizzano le diverse teorie sulla traduzione, delinea uno o più approcci teorici, li accompagna con testi illustrativi, uno o più case study, un riassunto, spunti di discussione ed esercizi.
La traduzione italiana, condotta sulla seconda edizione inglese, presenta un capitolo dedicato alle nuove tecnologie che si concentra sull’uso dei corpora nel campo degli studi sulla traduzione, sulle tematiche relative a globalizzazione/localizzazione e sulla traduzione audiovisiva.

Jeremy Munday è Professor of Translation Studies all’Università di Leeds e traduttore freelance. È autore di Style and Ideology in Translation (Routledge, 2008) e co-autore, con Basil Hatim, di Translation: An Advanced Resource Book (Routledge, 2004).

 

Autore: 
Jeremy Munday
Pubblicato nel: 
2008
Tradotto in Italiano da:
con il titolo: Manuale di studi sulla traduzione