Iran - L'Arte persiana

Il volume si occupa di un'arte che ha ormai attraversato tre millenni, una delle più longeve della storia umana, che dagli Achemenidi del 500 a.C. prosegue attraverso il periodo islamico sino ai tempi moderni. Descrive questo percorso temporale nella sua completezza, vedendo come arte persiana significhi sia arte dell'Iran sia dell'attuale Asia centrale, un'arte che ha influenzato in passato Armenia, Georgia, Medio Oriente e India, sino ad interessare l'Europa dell'Ottocento.
L'arte persiana è il frutto di una radice culturale molto forte, è un linguaggio, un modo di esprimersi a cui via via hanno aderito i nuovi sovrani provenienti dall'Asia, e vi ha aderito la stessa religione islamica che convertì i popoli ma adottò il modo espressivo persiano.
Nella prima parte, dagli Achemenidi ai Sasanidi, il volume mostra le grandi architetture da Persepoli in poi, come le inconfondibili sculture monumentali, ma rileva già la forza incisiva delle arti minori dei metalli.
Nella seconda parte, il periodo islamico, è il decoro architettonico che prende il sopravvento, con atmosfere cromatiche irripetibili nelle grandi masse architettoniche. Le arti minori, con parallelo cromatismo, sbocciano nella miniatura e nei tappeti, inconfondibili espressioni dell'arte persiana.

Autore: 
Giovanni Curatola, Gianroberto Scarcia
Pubblicato nel: 
2004
Tradotto in inglese da:
con il titolo: The Art and Architecture of Persia