Israel's Border Wars 1949-1956

Un saggio di grande successo in cui Benny Morris analizza lo sviluppo delle relazioni, e soprattutto dei contrasti, tra Israele e gli Stati arabi negli anni cruciali che vanno dal 1949 al 1956, soffermandosi in particolare sulle infiltrazioni arabe in territorio israeliano e sulle conseguenti rappresaglie. Le incursioni di profughi e di commando palestinesi, insieme agli attacchi transfrontalieri di forze irregolati controllate dagli egiziani, furono gli elementi principali di un fenomeno che caratterizzò questo periodo e una delle cause dell'invasione del Sinai e della Striscia di Gaza da parte di Gerusalemme nell'ottobre-novembre del 1956. Considerato uno studio pionieristico, qui ampliato sulla base di nuovo materiale (inclusi documenti desecretati delle IDF, le Forze di difesa israeliane), il volume offre importanti contributi alla comprensione dell'attuale situazione in Medio Oriente, con uno sguardo rivolto alle prospettive di una pace duratura in quei territori.
 

Benny Morris è professore di storia del Medio Oriente all'Università Ben Gurion del Negev di Beer-Sheva. È autore di opere fondamentali su Israele e Palestina, tra cui Vittime (2001), Mossad, con Ian Black (2003), 1948 (2004), Esilio (2005), La prima guerra d'Israele (2007).

 

Autore: 
Benny Morris
Pubblicato nel: 
1993
Tradotto in italiano da:
con il titolo: Le Guerre di confine d'Israele 1949-1956