Storia dei Diritti umani

Sessant'anni fa, il 10 dicembre 1948, l'Assemblea Generale delle Nazioni Unite proclamava a Parigi la Dichiarazione universale dei diritti umani. Evento storico che sanciva per la prima volta i diritti e le libertà che spettano a tutti gli esseri umani, esso non costituiva solo una reazione ai disastri della guerra appena conclusa, ma anche il punto di arrivo di un lungo percorso iniziato nel Settecento, e il punto di partenza di una sensibilità umanitaria che oggi in particolare si va sempre più diffondendo. Il libro ripercorre l'intera storia dei diritti umani, dall'Illuminismo a oggi. Si tratta di una storia di concetti, idee, teorie filosofiche, politiche e giuridiche, come pure di organizzazioni, associazioni, battaglie, campagne, istituzioni, di personaggi come Cesare Beccaria oppure Olympe de Gouges (l'autrice della dichiarazione dei diritti della donna durante la rivoluzione francese), Henri Dunant creatore della Croce Rossa, Eleanor Roosevelt. Infine l'autore fa il punto sui problemi attuali, fra tutti quello dell'universalità dei diritti rispetto alle altre culture.

 

Marcello Flores insegna Storia comparata nella Facoltà di Lettere dell'Università di Siena dove dirige il Master "Human Rights and Genocide Studies". Con il Mulino ha pubblicato "Sul PCI" (con N. Gallerano, 1992), "L'età del sospetto" (1995), "1956" (1996), "Il Sessantotto" (con A. De Bernardi, 1998), "Il secolo mondo" (2002), "Il genocidio degli armeni" (2006).

 

Autore: 
Marcello Flores
Pubblicato nel: 
2008
Tradotto in Inglese da:
con il titolo: The Story of Human Rights
Data di pubblicazione prevista: 
2011